Nell’altro corpo non mi sentivo più io. Così ho difeso il sogno che avevo di me. Ognuno deve essere libero di diventare il sogno che ha di sé, senza paura, senza nessun timore”. È una nuova Noemi, quasi irriconoscibile, quella che posa sulla copertina di Vanity Fair di questa settimana. La cantante, che tra pochi giorni sarà in gara al Festival di Sanremo, si racconta a cuore aperto, parlando del cambiamento che ha compiuto su se stessa in questi mesi, una trasformazione non solo nel corpo ma anche nella mente: è dimagrita molto e giura di essere “diventata davvero se stessa”.

“Mi intravedo, mi riconosco. Per capire chi fossi, e raggiungermi, ho dovuto tagliare il filo con il passato, tirare giù cattedrali e ricostruire la mia città – racconta Noemi -. Non è stato facile. Mi sono persa: buio, anestesia emotiva, non provavo più alcuna passione per me stessa. Anche la musica, perfino la musica che sempre mi aveva dato conforto, non sapevo più dove andarla a cercare, come farmi trovare. Più perdevo il controllo della mia vita, più mi sfuggiva anche il mio corpo. Ho toccato il fondo”.

Poi, proprio nei mesi di lockdown ha trovato la forza di rialzarsi: “Non sono una che ha mai voluto cambiarsi i connotati. Mi sono sempre accettata con i miei difetti. Ma a un certo punto quello che ero diventata fuori non mi rappresentava più. Mi guardavo e pensavo: ‘Tu non sei questa’. Dovevo fare ordine, e ora che c’è è tutto nuovo, come se avessi ricominciato, come se fossi nel mio giardino inesplorato e ogni filo d’erba è stupore che mi godo”.

Adesso dice di sentirsi sensuale, finalmente a suo agio nel mostrare il corpo: “Non si dimagrisce perché la società ci vuole magri, ma perché tu lo vuoi. Io l’ho fatto perché in quell’altro corpo non mi sentivo più io. Così ho difeso il sogno che avevo di me. C’è morbidezza nella magrezza. E potenza nella fragilità. E maternità anche se non sei madre. Conta chiudere gli occhi e ascoltarsi. E non accettare mai che qualcuno ti dica quando, se e come cambiare. Perché, se comunque sei non vai bene, allora vai bene in fondo solo se vai bene a te“.

La “nuova” Noemi si mostra in tutta la sua trasformazione anche sui social: sul suo profilo Instagram è sparito tutto, ci sono solo 5 foto con il suo nuovo corpo costruito lavorando con dieta ed esercizio fisico: “L’esordio è stato duro. Amo mangiare. Ero la classica tipa da hamburgerone a mezzanotte. Poi, man mano che entri in quel regime e nei vestiti in cui ti piace, e ti senti in ordine, la sciatteria, anche alimentare, la fuggi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cartabianca, Bianca Berlinguer e il pensiero per Mauro Corona infortunato: “Speriamo che torni presto”

next