“Se continua così, prima o poi le mando qualcuno ‘a farle le festa’“. Sono queste le parole che un testimone, presentatori spontaneamente in commissariato, ha detto di aver sentito pronunciare dall’ex marito di Ilenia Fabbri, la 46enne trovata sgozzata sabato 6 febbraio nella sua abitazione di via Corbara a Faenza, in provincia di Ravenna. Secondo quanto riferito dai quotidiani locali, il testimone in questione ha spiegato agli inquirenti di aver ricevuto la confidenza direttamente dall’ex marito della defunta – il 53enne Claudio Nanni ora indagato per omicidio volontario pluriaggravato in concorso con persona ignota – quando i due coniugi erano in piena battaglia legale per gli accordi di separazione, conclusi con l’assegnazione della casa di via Corbara alla donna.

Inoltre la 46enne aveva promosso una causa di lavoro contro l’ex lamentando mancati compensi per 100mila euro legati alla sua collaborazione nell’impresa di famiglia. Un’altra novità emersa nelle ultime ore dalle indagini della polizia coordinate dal pm Angela Scorza, è l’immagine di una figura scura captata da una telecamera privata non distante dall’abitazione di via Corbara e in un orario compatibile con quello del delitto avvenuto a cavallo delle 6 del mattino.

Intanto giovedì e venerdì la polizia Scientifica ha compiuto un nuovo sopralluogo nell’appartamento dove è avvenuto il delitto: si tratta del completamento degli accertamenti tecnici irripetibili su tracce biologiche che potrebbero appartenere proprio all’assassino. Nel caso, si potrebbe risalire al dna del killer, inquadrato dagli inquirenti come un possibile sicario presumibilmente mandato dal marito e contro il quale la vittima potrebbe avere reagito riuscendo forse a ferirlo. È inoltre emerso che il marito ha ammesso che non sapeva che nella casa quella notte era rimasta a dormire l’amica della figlia: ed era stata proprio la giovane alle 6.06 a lanciare l’allarme temendo l’intrusione di un ladro per poi riuscire pure a fornire un parziale identikit dell’uomo.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ilenia Fabbri, isolate dagli investigatori tracce biologiche all’interno dell’appartamento. Forse la vittima ha ferito l’assassino

next
Articolo Successivo

Faenza, omicidio di Ilenia Fabbri: in un audio di 21 minuti il viaggio in auto di padre e figlia. Lui diceva: “Sto male. Ho paura”

next