“L’indicazione del comitato è quello di lavorare per contenere e ridurre questa maledetta curva. L’Italia sta lavorando bene, è un prezzo pesante quello pagato dai cittadini, abbiamo passato un periodo di vacanze invernali inusuale ma i risultati ci sono, sono evidenti non abbiamo avuto la curva che altri paesi hanno avuto, non abbiamo il numero delle vittime che altri paesi europei hanno avuto. Al momento sembra una curva sotto controllo anche se sotto controllo ci arriveremo solo con l’immunità di gregge”. A parlare è il coordinatore del comitato tecnico scientifico Agostino Miozzo, che sul ritardo nella consegna dei vaccini aggiunge: “Il ritardo della Pfizer sembra un problema contenuto in una settimana, adesso sappiamo che 150mila dosi in meno ma se questo viene mantenuto nell’arco di una settimana il problema si risolverà. Posso solo immaginare e sperare che in una settimana questo piccolo intoppo si risolverà”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sul K2 i nepalesi hanno impartito a noi occidentali consumisti una lezione due volte morale

next
Articolo Successivo

Vaccino Covid, Pregliasco fa il richiamo in diretta tv: “Un dovere per garantire la sicurezza dei nostri pazienti”

next