Di Maio è un povero figliolo. Chi lo ha fatto arrivare fino lì gli ha fatto un grande danno, non gli vuole bene. Non vuole bene a lui e non vuole bene all’Italia. Se io fossi più giovane, me ne andrei da questo Paese”. È una parte del discorso che don Pietro De Luca, parroco di Paola, in provincia di Cosenza, ha tenuto davanti ai suoi fedeli. Il discorso del prete, come si può ascoltare dal video, si è trasformato in un comizio politico contro il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ritenuto un “povero figliolo”. L’Italia, ha detto il sacerdote, “si fa rappresentare da uno che quando incontra Mario Draghi dice che gli ha fatto una buona impressione”.

Video Facebook

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, Pregliasco: “Zona rossa in Lombardia? È decisione difficile, ma penso sia utile in questo momento”

next
Articolo Successivo

Reggio Emilia, a fuoco deposito di bus: il video dell’impressionante incendio con esplosioni

next