“Osserviamo un peggioramento generale della situazione nel paese. Quando tutti i parametri peggiorano contemporaneamente abbiamo l’obbligo di prendere nuove misure proporzionate. E il governo ritiene inevitabile prorogare al 30 aprile lo stato di emergenza che scade il 31 di gennaio”. Così il ministro Roberto Speranza durante l’informativa alla Camera sulle nuove misure anti-Covid. Il ministro ha poi spiegato cosa accadrà il 15 gennaio, con la scadenza dell’ultimo dpcm. In serata previsto un nuovo Consiglio dei ministri per parlare proprio delle nuove misure.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Speranza: “Riapriremo musei nelle regioni in area gialle. Sono luoghi simbolici della cultura del nostro Paese”

next
Articolo Successivo

Sondaggi, per il 73% degli intervistati Renzi ha aperto la crisi “per interessi personali”. E per la maggioranza Conte deve restare

next