La crisi di governo fa benissimo a Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni avanza in progressione, si conferma la terza forza politica e ora mette nel mirino il Pd, distante solo 2 punti. Lo dice il sondaggio settimanale di Swg per il TgLa7 per il quale la Lega – anche se con una lieve tendenza in calo – mantiene il primato anche se tallonata dai dem e da Fdi. I guai maggiori di questa crisi sono proprio per i democratici che durante le vacanze di Natale, lo spazio di venti giorni, hanno perso un punto secco, tornando sotto la soglia del 20 per cento. Di Fratelli d’Italia s’è detto, in tre settimane hanno messo insieme un altro mezzo punto di consenso. Riprende ossigeno il M5s che comunque continua a galleggiare intorno al 15 per cento. Ha una lieve flessione Forza Italia (-0,4) ma anche in questo caso si tratta di una oscillazione intorno a una quota (del 6%) stabile da tempo.

L’altro partito di opposizione che si sente ringalluzzito dallo stallo provocato dalla specie di pre-crisi voluta da Italia Viva è Azione di Carlo Calenda che durante le vacanze mette da parte un ulteriore 0,4 per cento che porta il partitino di centro sopra al 4 e soprattutto stacca di un punto il “concorrente” partito renziano, inchiodato sotto al 3 per cento anche se con un promettente +0,1. In mezzo c’è l’area riconducibile a Liberi e Uguali che secondo Swg ora sfiora il 4. Accelerano anche i Verdi, al 2,4, mentre +Europa (forse “derubata” da Azione) scende dello 0,3 e si attesta al 2,1. Non dà segni di vita Cambiamo! di Giovanni Toti, che non scende né sale dall’1 per cento di cui è accreditato da tempo.

Vale la pena sottolineare che non si è voluto esprimere il 39 per cento di coloro che hanno dato il consenso alle interviste di Swg e in questa fascia quindi stanno sia chi vuole astenersi sia gli indecisi.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crisi, la diretta – Il Cdm approva il Recovery plan senza i voti d’Italia viva. Renzi: “Senza il Mes ci asteniamo. Via le ministre? Decidiamo oggi”. Palazzo Chigi: “Se si sfilano basta governi con loro”

next
Articolo Successivo

Zingaretti: “Crisi di governo? Il 99% degli italiani non capirebbe. Pd in dissenso con Iv” – Video

next