Centinaia di persone in fila all’Ikea di Collegno, in provincia di Torino, dopo i giorni di zona rossa. Nel primo lunedì “arancione”, infatti, moltissimi clienti si sono diretti nel centro commerciale alle porte del capoluogo piemontese. Lunghe code, attese infinite per la misurazione della temperatura e parcheggio praticamente tutto occupato. Nel video, fatto prima dell’ingresso, un ristoratore sfoga la propria rabbia: “I ristoranti sono chiusi, ma qui gli assembramenti sono concessi”.

Video Facebook/Mauro Ronco

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini, partenza flop in Lombardia: ferie e mancanza di personale sono una scusa. Puglia caso virtuoso, Lopalco: ‘Bastava organizzarsi’

next
Articolo Successivo

Covid, Pregliasco: “Terza ondata è certezza, il peggioramento si avrà a metà gennaio. Serve subito una campagna vaccinale veloce e ampia”

next