“Caro, vai tu a buttare la spazzatura?”
“Ma c’è la neve!”
“E che fa, ti ammazza?”
“Dai è freddo, mettila fuori sul balcone, la porto domani”
“Ci sarà ancora la neve”
“Sì ma di giorno è meglio”

Conversazione verosimile? Abbastanza. E naturalmente vale anche “rovesciata”. Uno esce di sera con la neve solo se proprio deve. E quando ne cade tanta, tantissima, alcuni sono pronti a saltarci in mezzo, a buttarcisi come fosse nuvola ma rigorosamente intabarrati in una bella e calda tuta da sci. Poi c’è Zlatan Ibrahimović. Amadeus ha annunciato che l’attaccante del Milan sarà a Sanremo tutte le sere con lui e Fiorello e ora l’annuncio arriva dallo stesso Ibra. Che su Instagram scrive: “Zanremo ci siamo “…perché sanremo e’ Zanremo…” a commento di un video. Lui che porta la spazzatura fuori con la neve, cappotto sopra la tuta e sciarpa sulla testa? No. La neve c’è. E pure tanta. Lui però esce in mutande. Fa una corsetta e si butta sulla detta neve a babbo morto. Che avrà voluto comunicare? Che Sanremo è un palco complicato? Che la sfida dello spettacolo è “ghiacciata”? O che bisogna sempre portare fuori la spazzatura o il cane, anche con la neve, sennò ti chiamano al Festival di Sanremo e ti tocchi fare questa scena in mutande?

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fedez e il suo 2020 “Magnifico”: dalla raccolta fondi per il Covid e per i lavoratori dello spettacolo alla gravidanza di Chiara Ferragni

next