“Ho firmato un’ordinanza per cui chi viene direttamente o indirettamente dalla Gran Bretagna e Irlanda deve fare il tampone“. Lo ha detto ai giornalisti il presidente del veneto Luca Zaia. L’ordinanza dunque prevede anche che chiunque abbia transitato anche per altri Paesi, ma partendo da Gran Bretagna e Irlanda, dovrà farsi il tampone. “Chi si trova nel territorio veneto e che negli ultimi 15-20 giorni è transitato per questi Paesi – ha aggiunto – deve fare il test molecolare presso l’aeroporto di arrivo o immediatamente nei punti ospedalieri. In caso positivo oltre alle misure già in corso il virus sarà sequenziato per studiarlo”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renzi: “Pochi 9 miliardi per la sanità”. Ma i fondi sono quasi il doppio: tutte le bugie del leader di Italia Viva

next
Articolo Successivo

Recovery plan, Conte: “Si può discutere di tutto, ma nel merito. Non possiamo permetterci distrazioni, ne va della nostra credibilità”

next