“La task force sul Recovery Plan? La chiede L’Europa, se qualcuno ha soluzioni migliori, le presenti”. Così Giuseppe Conte, ospite della prima serata di ‘Accordi&Disaccordi’, il talk politico condotto da Luca Sommi e Andrea Scanzi in onda su Nove a proposito delle critiche mosse da Matteo Renzi sulla governance proposta per il Recovery Plan che, secondo il leader di Italia Viva sarebbe affidata agli ‘amici degli amici’: “Innanzitutto che qualcuno possa pensare che ci sono già ‘gli amici degli amici’, con me non potrà mai accadere. Chiariamolo – ha spiegato il premier – E, ovviamente, abbiamo bisogno di una struttura, ce lo chiede l’Europa, non sono io che ho deciso, è tutto il governo che ne è consapevole. I soggetti attuatori rimangono le amministrazioni centrali e le amministrazioni territoriali. Quindi questa struttura, questa task force, non è che esproprierà il singolo ministro, il sindaco, il presidente di Regione, ma semplicemente consentirà a noi di poter monitorare tutti i cantieri, migliaia e migliaia di cantieri, altrimenti sarebbe impossibile. Detto questo, chi ha delle soluzioni migliori le porti, le discutiamo”. Se sono disposto ma cambiare idea? “Assolutamente sì – ha concluso Conte – L’attendo questa proposta alternativa, l’attendo, l’attendiamo tutti, l’attende il Paese”.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play) nonché su sito e app di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giuseppe Conte ad Accordi&Disaccordi (Nove): “La condizione di Matteo Renzi sul Mes? Dire ‘prendere o lasciare’ è sbagliato nel metodo”

next
Articolo Successivo

Andrea Scanzi ad Accordi&Disaccordi (Nove): “Renzi non ha certo il poster di Conte in camera”. E il premier si lascia andare a un gesto sarcastico

next