“La task force sul Recovery Plan? La chiede L’Europa, se qualcuno ha soluzioni migliori, le presenti”. Così Giuseppe Conte, ospite della prima serata di ‘Accordi&Disaccordi’, il talk politico condotto da Luca Sommi e Andrea Scanzi in onda su Nove a proposito delle critiche mosse da Matteo Renzi sulla governance proposta per il Recovery Plan che, secondo il leader di Italia Viva sarebbe affidata agli ‘amici degli amici’: “Innanzitutto che qualcuno possa pensare che ci sono già ‘gli amici degli amici’, con me non potrà mai accadere. Chiariamolo – ha spiegato il premier – E, ovviamente, abbiamo bisogno di una struttura, ce lo chiede l’Europa, non sono io che ho deciso, è tutto il governo che ne è consapevole. I soggetti attuatori rimangono le amministrazioni centrali e le amministrazioni territoriali. Quindi questa struttura, questa task force, non è che esproprierà il singolo ministro, il sindaco, il presidente di Regione, ma semplicemente consentirà a noi di poter monitorare tutti i cantieri, migliaia e migliaia di cantieri, altrimenti sarebbe impossibile. Detto questo, chi ha delle soluzioni migliori le porti, le discutiamo”. Se sono disposto ma cambiare idea? “Assolutamente sì – ha concluso Conte – L’attendo questa proposta alternativa, l’attendo, l’attendiamo tutti, l’attende il Paese”.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play) nonché su sito e app di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Giuseppe Conte ad Accordi&Disaccordi (Nove): “La condizione di Matteo Renzi sul Mes? Dire ‘prendere o lasciare’ è sbagliato nel metodo”

next
Articolo Successivo

Andrea Scanzi ad Accordi&Disaccordi (Nove): “Renzi non ha certo il poster di Conte in camera”. E il premier si lascia andare a un gesto sarcastico

next