“Quando voglio bere, bevo. Ma quando decido di smettere, smetto”. A dirlo è Miley Cyrus che ha rivelato che, dopo quasi un anno di sobrietà, durante la pandemia di Covid-19 è ricaduta nel baratro dell’alcolismo ma è riuscita prontamente a riprendere il controllo. E ora è nuovamente sobria “da due settimane”.

La confessione della 28enne è arrivata a sorpresa durante un’intervista con Zane Lowe di Apple Music, lanciando il suo settimo album di studio Plastic Hearts, in uscita il 27 novembre: “Non bisogna arrabbiarsi, ma domandarsi: ‘cosa è successo?’. Per me è difficile perché non sono una persona moderata”, ha detto Miley Cyrus spiegando di non essersi sentita in colpa per essere tornata a bere. “Credo che tutti debbano fare ciò che è meglio per se stessi – ha concluso -. Quando voglio bere, bevo. Ma quando decido di smettere di bere, smetto. In questo momento la sobrietà è importante per me. Voglio essere lucida per raccontare la mia storia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili