Condizione imprescindibile perché la guida autonoma, in futuro, possa attecchire, è che si svolga in un’ecosistema tecnologico intelligente, in grado di acquisire e fornire informazioni scambiandole coi veicoli in transito. Per fare questo, ovviamente c’è bisogno di effettuare una quantità cospicua di test, in ambiente quanto più possibile aderente a quello reale. Jaguar-Land Rover, a questo scopo, insieme ad altre aziende (di software, mobilità e telecomunicazioni) è partner del Future Mobility Campus Ireland. Si tratta di uno smart city hub composto da 12 chilometri di strade pubbliche e strutture capaci di interagire con mezzi dotati di autonomous driving: incroci intelligenti, strade connesse, parcheggi autonomi e punti di ricarica per veicoli elettrici, ma anche una tratta autostradale connessa di 450 km e un corridoio di traffico aereo per droni controllato dall’aeroporto di Shannon, in Irlanda. Nello specifico per i test verrà utilizzata una la Jaguar I-Pace, il primo sport utility 100% elettrico del marchio inglese.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stellantis, svelato il logo della nuova azienda che nascerà dalla fusione di Fca e Psa

next
Articolo Successivo

McLaren, la nuova supercar ibrida si chiamerà Artura. In vendita nel primo semestre 2021

next