”In Italia a marzo c’erano 5.179 posti letto di terapia intensiva. Al picco dell’emergenza della prima ondata noi avevamo circa 7mila pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, duemila di più di quelli che la totalità dei reparti potevano accogliere. Oggi abbiamo circa 10mila posti, le abbiamo raddoppiate, e arriveremo a 11.300 nel prossimo mese”, così il commissario per l’emergenza Coronavirus, Domenico Arcuri, intervenendo a Finance Community week. Il commissario poi rassicura: “Oggi i ricoverati in terapia intensiva sono 3.400, quindi la pressione su questi reparti non c’è”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calabria, il nuovo commissario alla sanità è l’ex rettore Gaudio. Gino Strada: “Tandem non esiste, disponibile su cose concrete”

next
Articolo Successivo

Migranti, il tweet (poi rimosso) dei deputati Pd per Joseph: ‘Perdonaci’. Medici senza frontiere: ‘Colpa del governo che ha fermato le ong’

next