Il nuovo numero di Fq Millennium, in edicola da sabato 14 novembre, è dedicato alle persone transgender, con inchieste, storie e approfondimenti. Ci sarà la mappa dei gruppi che “hanno paura del gender” e che ora vanno all’attacco della legge Zan contro l’omotransfobia. Le storie delle famiglie con bambini e bambine che non si riconoscono nel genere assegnato alla nascita. E infine le testimonianze di chi intraprende un percorso chirurgico, fra pregiudizi e ostacoli. Vi raccontiamo un mondo sospeso fra paura e normalità.
Covid, “negativi” ma non guariti: se il virus lascia il segno.

Sabato 14 novembre in edicola con il Fatto Quotidiano. Dal 15 novembre solo FQ MillenniuM a € 3,90

A parole nostre - Sogni, pregiudizi, ambizioni, stereotipi, eccellenze: l'universo raccontato dal punto di vista delle donne. Non solo per le donne.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La magistrata Carla Garlatti scelta come nuova Garante per l’infanzia e l’adolescenza. Presiede il Tribunale per i minori di Trieste

next
Articolo Successivo

Assistenza domiciliare per i disabili in crisi: servizi mai ripartiti e riduzioni causa Covid. “Ora la situazione è esplosiva. Basta alibi”

next