Una città intera è scesa in piazza e si è diretta verso la prigione di Minsk a sostegno di dozzine di prigionieri politici. I manifestanti chiedono a gran voce la fine del governo di Alexander Lukashenko e lo fanno con una serie di cortei con almeno 100.000 persone ogni domenica, ormai da più di un mese. Da quando Lukashenko ha vinto le elezioni del 9 agosto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trump è allergico alla sincerità: gli auguro pronta guarigione, ma non solo dal Covid

next
Articolo Successivo

Trump ricoverato, la breve visita ai suoi supporter a bordo del suv. Le immagini

next