Dalle Sardine fino a pezzi di Partito democratico e dell’universo dei partiti della sinistra, passando per esponenti di Forza Italia, +Europa, fino ai comitati promotori del No. A Roma si è tenuta la manifestazione del fronte del No al referendum per il taglio dei parlamentari. Ma in piazza il numero dei presenti è stato esiguo: soltanto poche centinaia i presenti all’evento, dove si sono alternati sul palco diversi esponenti della società civile, compresa Jasmine Cristallo (6000 Sardine). “Molti costituzionalisti rivendicano il sì, come De Siervo e Carlassare? Anche sul fronte del No ne sono schierati circa 400”, ha tagliato corto Cristallo, convinta che il taglio sia soltanto “lineare” e che non inciderà sulla qualità degli eletti. “I fannulloni resteranno”, ha attaccato dal palco.
In piazza anche alcuni esponenti di Forza Italia come i senatori Andrea Cangini e il berlusconiano Lucio Malan: “Io dietro le bandiere di Che Guevara? L’importante è che tutte le idee trovino rappresentanza in Parlamento, se passa il sì è un passo verso il Venezuela, verso la Cina, si va verso una deriva autoritaria”, evoca l’esponente azzurro. E non manca anche chi attacca il Pd, anche dall’interno, come l’ex presidente dem Matteo Orfini: “Credo che Zingaretti si stia accorgendo dell’errore in cui ha condotto il partito”. Sul numero ridotto dei presenti, invece, le Sardine prendono le distanze: “La manifestazione è stata organizzata da 11 comitati, devono risponderne loro”, si è difesa Cristallo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PERCHÉ NO

di Marco Travaglio e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Referendum, Santori si presenta al comizio di Di Maio: “Dice che è voto contro il palazzo? A lui gli accordi di palazzo hanno garantito 4 poltrone”

next