Crescono i nuovi casi di coronavirus in Italia, che oggi sfiorano i 1600: nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati 1.597, oltre 150 in più rispetto a ieri (1.434). Lo segnala il bollettino del ministero della Salute, secondo cui il totale dei contagi tocca quota 283.180. Mentre aumentano i casi, diminuiscono leggermente i tamponi: 94.186, poco meno di duemila meno di ieri. Diminuiscono le vittime: 10, a fronte dei 14 di ieri, per un totale di 35.587 vittime dall’inizio della pandemia.

Ma l’indicatore che si guarda con più attenzione è la situazione dei ricoveri ospedalieri in aumento, con 1836 persone (+58) e in particolare quella delle terapie intensive: 164 pazienti (+14). Balzo in avanti per gli attualmente positivi: 35.708, di cui 33.708 sono in isolamento domiciliare (+902). Aumentano i guariti e dimessi: 613 contro i 471 di ieri, per un totale di 211.885 persone.

Esattamente come ieri, solo la Valle d’Aosta si conferma a zero nuovi casi: l’incremento più netto anche oggi si registra in Lombardia con 245 nuovi positivi, segue la Campania con 180. Sopra i cento contagi giornalieri anche Emilia Romagna, Veneto, Lazio, Liguria e Sicilia.

Per avere un termine di paragone, lo scorso giovedì (3 settembre) erano stati registrati 1.397 nuovi casi di contagio – duecento in meno – e 10 decessi, ma con circa duemila tamponi in meno (92.790).

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Potenza, morto in un incendio l’ex assessore Pd Nicola Lovallo. Il sindaco: “Sempre pronto a mettersi al servizio della comunità”

next
Articolo Successivo

Caronia, le impronte di Gioele sul parabrezza e le lesioni al cranio: i nuovi elementi delle indagini sulla morte del figlio di Viviana Parisi

next