“Potranno verificarsi, di settimana in settimana, ipotesi di sospensione delle attività didattiche in presenza nelle nostre classi. Ma non vanno creati allarmismi. Le nostre scuole hanno tutti gli strumenti per affrontare ogni criticità, grazie ai tanti strumenti messi in campo nei mesi scorsi”. Lo ha spiegato la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, nel corso della sua informativa alla Camera sulla riapertura delle scuole il prossimo 14 settembre. “Il coronavirus ci impone dei doveri, non esiste il rischio zero. Quindi sarà necessaria la responsabilità di ciascuno, dentro e fuori il perimetro delle nostre scuole”, ha rivendicato.
Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Azzolina alla Camera attacca le opposizioni: “Da irresponsabili strumentalizzare la scuola per un pugno di voti”. Proteste in Aula, Fico interviene

next
Articolo Successivo

Referendum, i ‘mandanti’ del No temono un duro colpo al sistema di potere

next