A proposito del Ponte sullo Stretto “abbiamo l’esigenza di prendere una decisione, perché a differenza del passato, la Sicilia e la Calabria avranno infrastrutture ferroviarie. Prima dovevi unire due prospettive di ‘deserto infrastrutturale’, oggi invece la situazione è diversa”. Così la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, nel suo intervento al Forum Ambrosetti, in corso a Cernobbio. “Io non sono una fan del ponte sullo Stretto, ma il problema vero è che tra cinque anni Sicilia e Calabria non saranno in ritardo infrastrutturale. Dunque, dobbiamo decidere se e come collegare queste regioni”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondaggi, il consenso del governo stabile al 60%. Conte è il leader più amato, poi Speranza

next
Articolo Successivo

Governo, Patuanelli: “Non si può vivacchiare in attesa dell’elezione del capo dello Stato”

next