“Era così giovane, aveva davanti ancora una lunga vita. Le cose non sarebbero dovute andare così“. Parole di disperazione quelle postate da Camryn su Instagram per comunicare la morte del suo giovane marito, lo youtuber 19enne Landon Clifford. Il decesso è avvenuto in seguito a un danno cerebrale. Non si conoscono dettagli più precisi. Il canale di coppia di Camryn e Landon era diventato famoso nel 2017: una gravidanza a 16 anni, poi la seconda figlia nel maggio scorso e il matrimonio. Scene di vita quotidiana di due ragazzi giovanissimi che avevano conquistato oltre un milione di persone su Youtube.

Visualizza questo post su Instagram

August 13th 2020 was Landon’s last day being the best dad and husband he could be. After spending the following 6 days in a coma he passed on and donated several organs to people in need all over the country. He died saving the lives of others. That’s the type of person he was. Compassionate, loving, thoughtful, kind, and gentle. He was an amazing husband and the best father those girls could of ever asked for. It saddens me deeply that they will never get to truly know him. He was so young and had so much more life to live. This isn’t how things were supposed to go. He was meant to make it to his next birthday. He was meant to walk his daughters down the isle. He was meant to die old with me. Words can not come close to describe the pain I feel. All I can do now is make sure our girls know how much he loved us. He’s looking down on us from heaven and his light will shine through the clouds when we look up at him. May he rest peacefully.

Un post condiviso da Camryn Clifford (@camandfam) in data:

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Eliana Michelazzo: “Al Billionaire gente ammassata e spruzzi di aria gelida. Ho avuto paura. Sono positiva al covid”

next
Articolo Successivo

Chiede a due clienti di indossare la mascherina: cameriere preso a morsi

next