È morto carbonizzato il pilota cinquantenne piemontese a bordo di un deltaplano a motore che, in fase di decollo, è precipitato vicino al campo di volo, l’Oasi dei Re, a Marina di Modica, nel Ragusano. Il velivolo, in transito turistico nella base di Marina di Modica, era decollato intorno alle 6,15 di questa mattina diretto a Fiumefreddo per una sosta intermedia. Sul posto i vigili del Fuoco, Polizia e Carabinieri.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ostia, si barrica nel suo appartamento minacciando di farlo esplodere con una bombola di gas

next
Articolo Successivo

Bimbo morto a Modica, fermata pure la madre per omicidio volontario. L’accusa: “Compagno dava botte al piccolo per i continui pianti”

next