Una foto naturale. Una bella ragazza di 23 anni con le sue imperfezioni. Ancora più bella, anzi, perché mostra le sue imperfezioni senza problemi, come dovrebbe essere, senza cercare di nasconderle con artifici e raggiri dei social. Questo ha fatto Aurora Ramazzotti pubblicando su Instagram una sua foto mentre si trovava in vacanza a Venezia. E al settimanale Chi ha spiegato perché: “Mi sono sempre sentita la ragazza di quel post. Non è stato uno sforzo farlo, piuttosto un “basta!”, anzi un “vaffa!”. Perché non voglio più accontentare le persone. Cerchi di assecondare tutti perché vuoi ricevere dei complimenti. Ed è la ragione per cui in adolescenza ho combattuto con me stessa”. Un’intervista nella quale ha parlato anche del ‘confronto’ con la mamma Michelle Hunziker: “Io ho sempre vissuto il confronto con una mamma bellissima e certo, questo mi ha messo in difficoltà: non perché lei fosse bellissima, ma perché le persone continuavano a puntualizzare che io non lo ero”.

Un racconto nel quale tante ragazze della sua età possono rivedersi, quello di Aurora: “Io del mio fisico me ne sarei fregata: ho sempre amato il cibo, le schifezze e il divano più dello sport. Poi però mi sono successe cose che mi hanno messo alle strette e allora mi sono fatta un cu** così. Io non ho un metabolismo veloce, devo faticare e molto. Ma alla base c’era, ed è sbagliato, la voglia di sentirsi accettata da quelle stesse persone che per anni non hanno fatto altro che dirmi che facevo schifo, che ero grassa, che non andavo bene così com’ero”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riecco il principe Filippo che “sembra più giovane di diverse decine di anni”

next
Articolo Successivo

La Pixar racconta l’Italia: il nuovo film si chiamerà “Luca” e sarà ambientato in Riviera

next