Il confine tra i due Stati più popolosi dell’Australia, Victoria e New South Wales, verrà chiuso dopo il picco di casi Covid-19 registrati a Melbourne. L’epidemia scoppiata nella capitale di Victoria ha visto centinaia di casi nelle ultime due settimane, oltre il 95% delle nuove infezioni australiane. Finora, i due Stati avevano mantenuto i confini aperti anche quando altri li avevano chiusi. La chiusura, a partire da mercoledì, limiterà il viaggio a tutti coloro che avranno i permessi. “È un passo necessario che non avremmo compiuto se non fosse stato obbligatorio”, ha spiegato la premier del Nuovo Galles del Sud, Gladys Berejiklian.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, picco di contagi a Melbourne: 6 milioni di persone in lockdown in Australia. Ancora 40mila casi in Usa, ma Trump organizza un nuovo comizio elettorale. Parigi, riapre il Louvre

next