Gli utenti Twitter potranno finalmente dire addio ai tanto odiati refusi, ottenendo il tasto modifica, ma “solo quando tutti indosseranno una mascherina”. Parola del social cinguettante. Con un tweet – con cosa altrimenti – la piattaforma ha finalmente risposto ai tanti utenti che chiedevano la possibilità di correggere il proprio pensiero, magari perché scritto con un errore di ortografia o con uno di battitura, invece che cancellare tutto il tweet.

“Potrete avere il tasto ‘modifica‘ quando tutti indosseranno una mascherina”, ha scritto sul proprio profilo ufficiale. Una piccola svolta che regalerebbe agli utenti una funzionalità già attiva in tutti gli altri social network. Facebook e Instagram, infatti, consentono già la modifica di didascalie e post. All’appello, quindi, manca solo Twitter se si esclude Tik Tok, anch’esso privo del tasto modifica, ma ideato più per realizzare video che per esprimere pensieri. Il messaggio veicolato da Twitter, comunque, è chiaro: tutti dovrebbero indossare la mascherina, che piaccia o meno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Giuseppe Conte ‘intercettato’ da Alessandra Cantini. Lei gli chiede un selfie: “Per una foto così dovrei togliermi le mutande”. Il premier imbarazzato indietreggia

next