Tra poche settimane accoglieranno la loro prima figlia e poi recupereranno le nozze rinviate causa Covid, ma tra Katy Perry e Orlando Bloom le cose non sono sempre state rose e fiori. È stata la stessa cantante a rivelare un retroscena inedito del loro rapporto, confessando di aver pensato al suicidio durante un momento di crisi della loro relazione. I fatti risalgono a qualche anno fa, quando nel 2017 i due si erano lasciati a causa di una profonda crisi che li aveva allontanati: “Ho seriamente considerato il suicidio in una fase nera della mia vita”, ha ammesso Katy Perry intervenendo ai microfoni di radio SiriusXM Cbc.

Un momento che coincise con il flop del suo album Witness: ”Avevo rotto con il mio boyfriend…e poi ero così entusiasta di volare in alto col nuovo disco. Ma non sono salita, e quindi mi sono semplicemente schiantata”. La cantante ha raccontato poi di essersi rialzata ripetendosi il mantra della gratitudine ogni singolo giorno davanti allo specchio: “Mi sono sentita spezzata in due. È stato importante per me sentirmi spezzata, così che potessi trovare la mia interezza in un modo totalmente diverso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Luca Barbareschi: “I numeri sul covid non tornano. E il vero vincitore della pandemia sarà Big Pharma”

next
Articolo Successivo

Simona Ventura in bikini su Instagram senza “ritocchi”: “Una scelta forte”. Decine di complimenti per lei

next