Reddit, piattaforma di social news e discussione, ha deciso di chiudere il canale The_Donald, forum con 790mila sottoscrittori fan di Donald Trump che postavano suoi meme, notizie e messaggi. Il motivo della messa al bando, ha spiegato l’amministratore delegato Steve Huffman, è che il canale ha spesso violato le regole, dando spazio a offese, insulti razzisti e messaggi d’odio (hate speech), prendendo di mira gruppi etnici e preferenze sessuali. Come The Donald, sempre oggi sono stati rimossi altri 2mila forum, tra quelli inattivi o con pochi iscritti.

Negli anni la piattaforma, online dal 2005 e frequentata da circa 430 milioni di utenti, è stata la piazza di discussione virtuale di tutti i temi possibili, dalla politica al giardinaggio, fino ai videogiochi e molto altro. E anche le nicchie più piccole hanno trovato spazio e utenti pronti a partecipare. Tutto senza censure e limitazioni.

Le cose sono cambiate nel 2015, quando sono stati introdotti regolamenti per evitare molestie e abusi online: da lì, ad esempio, sono stati chiusi gruppi di discussione apertamente dedicati alla compravendita di droghe o che prendevano di mira alcune minoranze. Norme che sono arrivate a toccare anche il canale “The Donald”, infestato in maniera massiccia nel corso degli anni da contenuti razzisti, volgari e offensivi.

Con questa decisione Reddit prende così posizione nei confronti di quanto approda nella galassia social del presidente, dopo Twitter che ha deciso di fare fact-checking sui suoi tweet “fuorvianti” e Snapchat che ha dichiarato non promuoverà più i suoi messaggi. Nel frattempo, un numero crescente di aziende ha sospeso le campagne social dopo che gruppi per i diritti civili hanno chiesto il boicottaggio pubblicitario di Facebook. La contestazione mossa al social di Zuckerberg è di non avere arginato i contenuti e la disinformazione razzista e violenta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Usa, bocciata legge anti-aborto in Louisiana: avrebbe lasciato una clinica sola per l’interruzione di gravidanza

next
Articolo Successivo

Germania, arrivano 600 soldati americani per la missione Nato ‘Defender Europe 20’: è la più grande degli ultimi 25 anni

next