Non ho offeso nessuno: mi spiace, ma confermo tutta l’intervista, di una limpidezza unica e che non mi sembra né offensiva né oltraggiosa. Non bisogna leggere solo i titoli dei giornali“. Lo ha detto ai giornalisti il presidente del Veneto, Luca Zaia, sulla polemica a distanza con Giorgia Meloni. Sull’ipotesi di uno “scambio” presidenzialismo-autonomia, Zaia ha aggiunto che “io non c’entro nulla con questo tavolo. Spetta a Salvini, segretario del mio partito, parteciparvi, perché ognuno ha il suo ruolo. Io non ho partecipato mai a trattative che pongano autonomia e presidenzialismo come oggetto di scambio. In ogni caso, l’autonomia non ha bisogno di essere scambiata con nulla. Anche se ribadisco che non ho nulla contro il presidenzialismo. Ed è ragionevole – ha concluso – che ognuno porti il suo pensiero”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Corte dei Conti: “Per quota 100 e reddito di cittadinanza risultati al di sotto delle attese”

next
Articolo Successivo

Regionali Puglia, Meloni: “Mai parlato di ticket Fitto-Altieri, ma vicepresidente è della Lega”

next