Laura Stramacchia, in occasione della festa per i 10 anni del fattoquotidiano.it, intervistata da Eleonora Bianchini, racconta la sua storia di “cervello in fuga”. Trasferita in Spagna fin dai tempi dell’Erasmus se ne è innamorata, rimanendo “pendolare” tra Barcellona e l’Italia, come fotografa. Laura racconta il suo rientro a Brescia a causa del Coronavirus, e, dice, “ha bisogno ancora di un po’ di tempo per capire cosa fare”, cioè se dopo il Covid tornare a fare la pendolare o no.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La festa dei 10 anni de ilfattoquotidiano.it – rivedi l’incontro con Marco Travaglio e Nicola Gratteri: “L’altro virus: le mafie dopo il covid”

next
Articolo Successivo

La festa dei 10 anni de ilfattoquotidiano.it – Elly Schlein: “Le donne? Nei luoghi dove si decide c’è un problema colossale di sottorappresentazione. Differenza di salari in Ue è medioevale”

next