Laura Stramacchia, in occasione della festa per i 10 anni del fattoquotidiano.it, intervistata da Eleonora Bianchini, racconta la sua storia di “cervello in fuga”. Trasferita in Spagna fin dai tempi dell’Erasmus se ne è innamorata, rimanendo “pendolare” tra Barcellona e l’Italia, come fotografa. Laura racconta il suo rientro a Brescia a causa del Coronavirus, e, dice, “ha bisogno ancora di un po’ di tempo per capire cosa fare”, cioè se dopo il Covid tornare a fare la pendolare o no.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La festa dei 10 anni de ilfattoquotidiano.it – rivedi l’incontro con Marco Travaglio e Nicola Gratteri: “L’altro virus: le mafie dopo il covid”

next
Articolo Successivo

La festa dei 10 anni de ilfattoquotidiano.it – Elly Schlein: “Le donne? Nei luoghi dove si decide c’è un problema colossale di sottorappresentazione. Differenza di salari in Ue è medioevale”

next