“Ora i parametri sono stabili, i numeri sono buoni ma ovviamente neurologicamente in questo momento non è valutabile” così il dottor Giuseppe Oliveri, direttore di neurochirurgia al policlinico delle Scotte, che ieri ha operato il paraciclista Alex Zanardi dopo l’incidente avvenuto durante una staffetta in handbike. “Zanardi è arrivato da noi con trauma cranico facciale importante, con un fracasso facciale e una frattura affondata delle ossa del frontale. È stato operato per ‘rattoppare’ e adesso la situazione permette di curare”, ha continuato. Zanardi è ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale senese. Il chirurgo che non ha voluto fare previsioni sul decorso clinico

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alex Zanardi, le immagini subito dopo lo scontro: ecco luogo e ricostruzione dell’incidente – Video

next
Articolo Successivo

Alex Zanardi, il paraciclista arriva a Brolio poi assaggia il gelato “Zanardata”: i video dell’ultima tappa della staffetta condivisi sui social

next