Sembra la trama del film “Metti la nonna in freezer” con Fabio De Luigi e Miriam Leone ma è tutto vero. Una donna di 61 anni, Cynthia Carolyn Black, è stata arrestata per aver nascosto la morte della nonna e occultato il suo cadavere nel congelatore di casa per 15 anni per continuare a incassare l’assegno della sua pensione. A fare la macabra scoperta sono state due donne interessate alla proprietà, durante una visita con l’agenzia immobiliare che aveva in vendita l’abitazione dove era stato nascosto il corpo.

I fatti sono accaduti nel febbraio del 2019 in Pennsylvania, Usa, e, come riferisce il Daily Mail, martedì 26 maggio la signora Black è stata arrestata per abuso di cadavere e appropriazione indebita. In manette oltre a lei è finito anche Glenn Black, il suo compagno 55enne. Ci sono voluti però 15 mesi di indagini prima che la polizia riuscisse a ricostruire come fossero andate davvero le cose.

È emerso così che la nonna, Gleonora Delahay, è morta nel 2004 all’età di 97 anni e sua nipote ha deciso di nascondere il suo corpo nel congelatore che aveva nel seminterrato per continuare ad incassare i suoi assegni di previdenza sociale, cosa che ha fatto fino al 2019. Con questo denaro è riuscita anche ad accendere un mutuo e a trasferirsi in un’altra casa, mettendo in vendita quella dove viveva l’anziana. Non è chiaro quanto abbia intascato dalla truffa, ma si parla del versamento di almeno 186mila dollari dal 2001 al 2010.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pappagallo assiste all’omicidio della sua padrona: da allora ripete le ultime parole della donna, chiamato a testimoniare in tribunale

next
Articolo Successivo

La bisnonnna di 103 anni guarisce dal coronavirus e festeggia bevendo birra ghiacciata

next