Bagarre nell’Aula del Consiglio regionale della Lombardia, alla ripresa dei lavori dopo l’elezione coi voti di Lega e Forza Italia di Patrizia Baffi (Italia viva) come presidente della commissione di inchiesta sulla gestione dell’emergenza coronavirus. I consiglieri del h,anno esposto cartelli con cui chiedono le dimissioni dell’assessore al Welfare, Giulio Gallera, seduto ai banchi della Giunta: “Siccome Gallera ci ha insegnato che servono due infetti per contagiarne un terzo, abbiamo preparato due lettere di dimissioni per garantire la salute ai lombardi che adesso non è garantita”, ha detto il consigliere Dario Violi. “Ci vogliono due infetti per contagiarlo ma un voto per mandarlo a casa”, è la scritta su uno dei cartelli esposti dal M5s al grido di “a casa”. Mentre dai banchi della maggioranza gridavano “vergogna”, i commessi dell’Aula sono anche intervenuti per sedare un diverbio tra il consigliere leghista Marco Mariani e il collega del M5s Massimo De Rosa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, sottosegretario Variati: “Assistenti civici? Sono volontari, come ‘gli angeli del fango’. Non daremo consenso a ronde o a sceriffi”

next
Articolo Successivo

Lombardia, Ferrara (M5s): “Lega e Forza Italia hanno governato in maniera criminale, vedi Formigoni”. Gallone (Fi): “Chieda scusa ai morti”

next