“Il sistema bancario può e deve fare di più, in particolare per agevolare i prestiti sostenuti da garanzia pubblica”, la norma “consente di erogare prestiti nel giro di 24 ore”. Così il premier Giuseppe Conte nella sua informativa alla Camera. Quando il premier ha parlato della tempistica ci sono state proteste in aula dai banchi dell’opposizione. “In molti casi sono state rispettate le tempistiche in tanti casi, questo non sta avvenendo”, ha aggiunto incassando un applauso dalla maggioranza. Le banche dunque si devono “allineare” a quanto previsto dalla norma e “non è tollerabile” mettere in difficoltà attività per i mancati prestiti. Parole che non sono piaciute all’opposizione che ha continuato a protestare.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Fase 2, Ricciardi (M5s) critica Lombardia in Aula, urla e proteste della Lega: “Buffone”. Un deputato rompe microfono, seduta sospesa

next