Samsung Galaxy A21s è finalmente ufficiale. Dopo le numerose indiscrezioni che hanno visto questo dispositivo come protagonista, è infatti arrivata la conferma da parte del colosso coreano. Si tratta di uno smartphone di fascia medio-bassa che arriverà probabilmente anche in Italia a giugno, caratterizzato da una scheda tecnica più che competitiva per il segmento, visto che prevede un processore octa-core, fino a 6 GB di RAM, fotocamera principale da 48 Mpixel e generosa batteria da 5000 mAh.

Caratterizzato da un design pulito anche se non molto innovativo e con cornici dalle dimensioni contenute ma comunque ben visibili, il Samsung Galaxy A21s offre un ampio display Infinity-O di tipo LCD, con diagonale da 6,5 pollici e risoluzione HD+ (1600 x 720 pixel). Per non occupare altro spazio inoltre la fotocamera frontale da 13 Mpixel e installata in un foro, nella parte alta dello schermo.

Lo smartphone è poi equipaggiato con un processore octa-core Samsung Exynos 850, affiancato da 3, 4 anche 6 GB di RAM e da 32 o 64 GB di memoria interna (espandibile fino a 512 GB grazie a una microSD), a seconda dell’allestimento. La batteria, compatibile con la ricarica rapida a 15 W, può contare su una capacità massima di 5000 mAh che, vista la scheda tecnica, dovrebbe garantire un’ottima autonomia.

Ricco anche il comparto fotografico posteriore, che comprende quattro fotocamere, con la principale che fa uso di un sensore da 48 Mpixel, seguita da un ultra grandangolare da 8 Mpixel, un macro da 2 Mpixel e ancora un sensore da 2 Mpixel, come sempre dedicato alla raccolta di dati sulla profondità di campo. Non mancano infine un sensore per le impronte digitali e il riconoscimento facciale. Samsung invece nella documentazione ufficiale non a riferimento al sistema operativo, che comunque sarà probabilmente Android 10.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, gli Apple Store italiani si preparano a riaprire con nuove misure di sicurezza

next
Articolo Successivo

Microsoft Surface Pro 7, tablet 2-in-1 per la produttività in offerta su Amazon con 300 euro di sconto

next