Lo smartphone di fascia media Samsung Galaxy M31 arriverà presto in Italia. Si tratta di un dispositivo con delle discrete specifiche tecniche e un prezzo abbastanza contenuto. La caratteristica più interessante è però indubbiamente l’enorme batteria integrata, da ben 6000 mAh, dotata anche di supporto alla tecnologia di ricarica ultra rapida da 15 W.

Dotato di un design gradevole e curato, con un ampio display e cornici sottili, il Samsung Galaxy M31 presenta un display Infinity-U di tipo Super AMOLED, una rarità in questa fascia di prezzo. La diagonale è di 6,4 pollici mentre la risoluzione è Full HD+ (2340 x 1080 pixel), anch’essa non diffusissima in questo segmento di mercato.

Frontalmente inoltre lo schermo è appena interrotto da un notch a goccia discreto, posto nella parte centrale superiore, in cui è alloggiata una selfie camera da ben 3 Mpixel, dotata anche di flash. Nella parte posteriore invece vi è un modulo fotografico con sensori da 64 Mpixel, 8 Mpixel (grandangolare), 5 Mpixel (macro) e ancora 5 Mpixel (profondità di campo).

Sotto la scocca infine c’è un processore Samsung Exynos 9611, affiancato da 6 GB di RAM e da 64 GB di memoria interna (espandibile tramite MicroSD). Presente anche un jack per le cuffie, il sistema operativo Android 10 con interfaccia grafica One UI 2.0 e porta USB Type-C.

Il Samsung Galaxy M31 ha già esordito in India e, a partire dal prossimo 13 maggio, sarà disponibile anche in Italia su Amazon e nel sito web ufficiale del produttore. Già ora, gli interessati potranno prenotarlo a un prezzo di 279,90 euro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nessun complotto spaziale: almeno una cosa buona il Coronavirus l’ha fatta

next
Articolo Successivo

Zoom, una delle app più utilizzate durante il lockdown con diversi problemi di sicurezza e privacy

next