Il premier Giuseppe Conte ha firmato il dpcm sulle riaperture dal 18 maggio. Il governo dà il via libera alle attività produttive, con una delega alle Regioni sulle date, stabilite in base all’andamento del contagio da coronavirus. Il provvedimento conferma il calendario a partire dal 18 maggio 2020 fino al 15 giugno 2020, quando riapriranno anche cinema e teatri. Ecco il testo integrale:

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, il Dpcm con le regole della Fase 2b. Bere il caffè al bar, tagliare i capelli, incontrare gli amici: ecco cosa si può fare (e cosa no). Regioni decidono date e protocolli: Liguria anticipa sulle palestre

next
Articolo Successivo

Coronavirus, riaprono i luoghi della cultura: subito musei Vaticani e Galleria Borghese, più tempo per Milano, Firenze, Torino e Venezia

next