Da Torino a Roma sono sospese le zone a traffico limitato, almeno fino alla fine del mese di maggio. Rimane, invece, nel centro storico di Firenze, ma il sindaco Dario Nardella ha rassicurato che sarà messo a disposizione “un mini abbonamento di 20 euro mensili per la sosta in tutte le zona di controllo di sosta (zcs)”. Tra i 4,4 milioni di persone che con la Fase 2 tornano al lavoro, non tutti possono usufruire dei mezzi pubblici e devono invece necessariamente muoversi con i propri mezzi. Per questo i Comuni italiani si stanno organizzando per affrontare la nuova mobilità urbana. Nella Capitale tornano a pagamento la sosta sulle strisce blu, mentre per alleggerire il trasporto pubblico il Comune di Milano cerca più parcheggi “di emergenza“.

Roma – Tornano a pagamento la sosta sulle strisce blu e, per chi non ha un abbonamento Metrebus, i parcheggi di interscambio. L’Agenzia per la mobilità ha specificato che i parcheggi di interscambio sono aperti con orario compatibile a quello del servizio metroferroviario: dalle 5.15 alle 0.30. Restano aperte fino al 31 maggio le zone a traffico limitato a Trastevere, Tridente e Centro storico: “Per agevolare gli spostamenti in città di chi deve garantire la propria presenza al lavoro o per ragioni di salute o per altre necessità come l’acquisto di beni essenziali”, ha specificato la sindaca Virginia Raggi che ha firmato l’ordinanza.

Milano – Prorogata fino al 31 maggio la sospensione delle due ztl, quella del centro città, Area C, e quella che coinvolge quasi tutta Milano, Area B. Inclusa anche la sosta che rimane “libera e gratuita” fino al 31 maggio, “negli spazi di sosta riservati ai residenti, le cosiddette strisce gialle, e negli spazi di sosta a pagamento, le strisce blu, su tutto il territorio cittadino”. Il Comune di Milano ha “organizzato una call” per cercare di mettere a disposizione più parcheggi “di emergenza” in città, in modo da alleggerire il trasporto pubblico. L’assessore alla Mobilità, Marco Granelli, in una diretta Facebook, ha sottolineato che l’obiettivo è quello di “attivare i parcheggi che non sono utilizzati o sono sotto utilizzati”, come quelli di interscambio alle fermate delle metropolitane di periferia. “Chiederemo ai proprietari di parcheggi privati e di aree di ex scali ferroviari, ad esempio quello di Romana – ha aggiunto – di mettere a disposizione degli spazi per fare parcheggi di emergenza in questi mesi, perché i cittadini possano arrivare fino a lì con la loro auto e poi spostarsi in città con i mezzi di sharing“.

Torino – Fino al 31 agosto è stata prorogata la sospensione della ztl e fino al 30 maggio la sosta a pagamento. Dal provvedimento sono escluse, la ztl “Trasporto Pubblico, Pedonale e Area Romana” e i parcheggi “automatizzati” (a barriera) e quelli in struttura gestiti dalla Gtt, l’azienda di trasporto pubblico della città che continueranno ad essere a pagamento.

Firenze – Nei giorni scorsi le forze politiche di opposizione avevano proposto di aprire la ztl in città per favorire la mobilità urbana. Questo significherebbe “creare problemi ai residenti nel trovare parcheggio”, ha spiegato l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti. Nel piano della mobilità per la ripartenza della città, presentato dal sindaco Dario Nardella, infatti, è stato confermato il “mantenimento della ztl del centro storico a Firenze”. Per venire incontro alle esigenze di chi necessariamente per motivi di lavoro deve spostarsi con l’auto, però, “abbiamo pensato a un mini abbonamento di 20 euro mensili per la sosta in tutte le zona di controllo di sosta (zcs)”, ha aggiunto il sindaco. Lo sconto alla tariffa piena (50 euro nella zcs1, 40 euro nelle altre) sarà applicabile sia ai residenti che agli utenti esterni. L’attivazione della sosta gratuita sarà, invece, rinviata alla Fase 3 per residenti negli spazi di sosta promiscua al di fuori della zcs di residenza. Intanto, a partire da oggi, 4 maggio, Firenze Parcheggi ridurrà la tariffa oraria del parcheggio Stazione Santa Maria Novella (dagli attuali 3,80 euro l’ora a 2 euro l’ora, frazionabili alla mezz’ora) e ha messo a disposizione uno speciale abbonamento settimanale dal costo di 50 euro, che permetterà di parcheggiare il proprio mezzo all’interno della struttura 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Siena – Il Comune ha deciso di prorogare di due mesi gli abbonamenti a Siena Parcheggi. Sarà gratis la sosta il sabato e la domenica fino al 30 settembre.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fase 2, ansia e paura sono sentimenti comuni. Ma ci sono gli strumenti per affrontarli

next
Articolo Successivo

Giovanna Botteri e body shaming: che triste la gara all’apparenza

next