Nelle ultime ore su Twitter si è scatenato il dibattito sull’efficacia dei termometri digitali per misurare la temperatura corporea. Tutto è iniziato dalla segnalazione del giornalista e speaker radiofonico di Rtl 102.5 Luca Dondoni che ha deciso di fare qualche prova confrontando diversi termometri per verificare la loro affidabilità e pubblicando le foto sui social.

La prima misurazione gli ha dato come esito 35.11°, tanto che ha commentato: “Bene, è stato bello. Qualche decimo di grado in meno e sono morto“. Le cose non sono andate meglio con il secondo termometro. Anzi, gli ha dato il risultato di 34.3°. “Ho cambiato termometro – ha scritto Dondoni – Sempre peggio. Aaargh!”. Al che è intervenuta Laura Pausini che ha risposto ai suoi tweet con un consiglio: “Ma si sa che quei termometri passano da 33 a 38 come se non fosse nulla.. vai di termometro anni ’80 baby”.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

John Lafia, morto il regista e sceneggiatore della saga La Bambola Assassina

next