Spari in strada a Ostia contro il cognato di Roberto Spada. L’uomo, un 51enne romano, si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale Grassi con una ferita di arma da fuoco alla gamba e ha raccontato di essere stato colpito mentre era in via Forni nella città del litorale romano. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Roberto Spada è considerato uno dei capi del clan e a novembre dello scorso anno è stato condannato in primo grado all’ergastolo per associazione a delinquere di stampo mafioso dalla Corte d’Appello di Roma insieme a Carmine Spada, detto Romoletto, e a Ottavio Spada, detto Marco.

Roberto Spada, fratello di Carmine, nel 2017 aggredì il giornalista Daniele Piervincenzi, inviato di Nemo, con una testata perché infastidito dalle domande del cronista procurandogli la frattura del setto nasale. Per quella vicenda, pochi mesi fa, Spada è stato condannato in via definitiva in Cassazione e dovrà scontare 6 anni di reclusione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili