Sull’isola di Skomer, in Galles, vivono i gabbiamo dal dorso nero, una specie particolare di questi volatili conosciuta in italiano con il nome di Mugnaiaccio e inglese come great black-backed gull (grande gabbiano col dorso nero). In Italia è rarissimo avvistare questi esemplari considerati i più grandi gabbiani al mondo perché la loro apertura alare raggiunge i 170 centimetri, mentre in Europa – soprattutto nei Paesi del Nord – capita di osservarli.

Come è successo in Galles, grazie a una telecamera nascosta posizionata sull’isola di Skomer dalla The Wildlife Trust of South and West Wales che ha immortalato uno di questi gabbiani giganti durante la caccia. Nelle immagini si vede l’uccello scovare un coniglio dalla tana e poi ingoiarlo per intero. A differenza delle altre specie di gabbiano, il Mugnaiaccio è infatti particolarmente aggressivo e non si nutre solo di pesci o altri uccelli marini bensì in gran parte anche di conigli. Questa cosa genera un’ecosistema perfetto per l’isola gallese dal momento che così facendo il gabbiamo più grande del mondo svolge anche un’attività di controllo sulla diffusione di altre specie.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, ha continuato a celebrare la messa violando le norme anti contagio perché “Dio è più grande del virus”: vescovo muore per Covid-19

next
Articolo Successivo

Scoperto l’”animale” più lungo del mondo: misura 47 metri e vive in Australia

next