“Il diritto di asilo non viene meno con questa emergenza, l’Italia non ha adottato su questo punto disposizioni restrittive sospendendo le domande”. Lo ha detto, intervistata dall’Ansa, Carlotta Sami, portavoce italiana dell’Unhcr. Sami ha fatto il punto sulle partenze di queste ore dalle coste libiche. “In tutto il mondo viviamo l’emergenza della pandemia, ma quello che c’era prima, ossia lo spostamento di migliaia di persone dovute a crisi irrisolte, non si è fermato” Secondo Sami, la soluzione prospettata dall’Italia per i migranti della Alan Kurdi, ossia di spostare i migranti in una imbarcazione per la quarantena, è la più “pragmatica e idonea” in questo momento

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Papa Francesco accosta la guerra all’aborto: un paragone fuorviante

next
Articolo Successivo

Violenza sulle donne durante il coronavirus, in un mese oltre 1200 richieste d’aiuto in più ai centri. Nasce la chat per aiutare le vittime

next