“Mentre provvediamo ad applicare, con tempestività ed efficacia, gli strumenti contro le difficoltà economiche, dobbiamo iniziare a pensare al dopo emergenza: alle iniziative e alle modalità per rilanciare, gradualmente, la nostra vita sociale e la nostra economia”. Così in un videomessaggio il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Nella ricostruzione -ha ricordato il Capo dello Stato- il nostro popolo ha sempre saputo esprimere il meglio di sé. Le prospettive del futuro sono -ancora una volta- alla nostra portata. Abbiamo altre volte superato periodi difficili e drammatici. Vi riusciremo certamente -insieme- anche questa volta”.

“Stiamo vivendo una pagina triste della nostra storia – ha esordito il Capo dello Stato – Abbiamo visto immagini che sarà impossibile dimenticare. Alcuni territori – e in particolare la generazione più anziana – stanno pagando un prezzo altissimo. Ho parlato, in questi giorni, con tanti amministratori e ho rappresentato loro la vicinanza e la solidarietà di tutti gli italiani”. E rivolto all’Europa ha aggiunto: “Sono indispensabili ulteriori iniziative comuni, superando vecchi schemi ormai fuori dalla realtà delle drammatiche condizioni in cui si trova il nostro Continente. Mi auguro che tutti comprendano appieno, prima che sia troppo tardi, la gravità della minaccia per l’Europa. La solidarietà non è soltanto richiesta dai valori dell’Unione ma è anche nel comune interesse”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Arcuri: “Gli acquisti del governo sono complementari, in qualche modo suppletivi, a quelli che le regioni possono fare”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il messaggio integrale di Mattarella: “Comprendo timori per il futuro. Fare ogni sforzo perché nessuno sia lasciato indietro”

next