Il primo amore. Quello iniziato a 15 anni e finito poi a 25, quando il successo di lei ha cambiato tutto. Non l’affetto, perché i due avevano continuato a vedersi e a restare in contatto. Stiamo parlando di Jennifer Lopez e di David Cruz. La notizia della morte dell’uomo deve aver sconvolto JLo. A parlarne a TMZ è stata la nuova compagna di lui: “Era gentile e amorevole. Non si è mai aggrappato a nulla ed è sempre stato molto aperto. Era un padre devoto, ha contribuito a crescere il suo figliastro che ora è nei Marines. Amava gli Yankees e i Knicks. Adorava andare a teatro con me. Il mio momento preferito era la serata in famiglia, perché non era solo speciale per me ma anche per i bambini. Si assicurava sempre di finire le cose con un ti amo”. Secondo i media statunitensi, nonostante la notizia sia uscita solo oggi Cruz sarebbe morto il 21 marzo al Mount Sinai West Hospital di Manhattan dove si trovava ricoverato per via della malattia cardiaca che aveva. La Lopez non ha ancora commentato la notizia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morto Albert Uderzo, addio al fumettista ideatore della saga di “Asterix e Obelix”

next
Articolo Successivo

Morto Manu Dibango, il jazzista stroncato dal coronavirus: aveva suonato anche con Jovanotti

next