Si trovava in un’abitazione in Hollywood Hills quando due uomini hanno fatto irruzione e lo hanno ucciso a colpi di arma da fuoco. È quanto accaduto al rapper statunitense Pop Smoke. La sparatoria è avvenuta mercoledì alle 4:30 del mattino. Pop Smoke è stato trasportato subito al Cedars-Sinai Medical Center di West Hollywood ma per lui non c’è stato niente da fare. Nato nel 1999 a Brooklyn, Pop Smoke, nome d’arte di Bashar Barakah Jackson, era uno degli astri nascenti della scena rap statunitense. Non è chiaro se il giovane conoscesse o meno i suoi aggressori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La fidanzata di Al Pacino lo lascia: “Troppa differenza d’età e poi non gli piaceva spendere soldi”

next
Articolo Successivo

Il commissario Montalbano, Luca Zingaretti medita di lasciare: “Voglio riflettere”

next