Due ragazzi italiani di 23 anni hanno consumato un rapporto sessuale davanti alle pagode di Bagan, hanno ripreso la scena con una telecamera e poi l’hanno pubblicata su Pornhub, dove il video di 12 minuti ha già superato le 250mila visualizzazioni. Un episodio che ha scatenato le polemiche degli abitanti del Myanmar perché la location scelta dalla coppia come sfondo è non solo un sito patrimonio Unesco ma soprattutto il principale luogo sacro della ex Birmania, sorvegliato da un imponente dispositivo di sicurezza.

Indignazione nei confronti del filmato a luci rosse è montata anche sui social, dove in tanti si sono lamentati del gesto, spiegando che è come se fosse stato compiuto all’interno di una chiesa o di una moschea. E in tanti ora si interrogano anche sulla sicurezza del sito, che è costantemente presidiato da numerose guardie armate: come è possibile quindi che i due turisti italiani siano sfuggiti alla loro sorveglianza e siano riusciti a girare indisturbati il loro video hot?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Uomo sbranato dai suoi cinque rottweiler: era caduto da una scala durante una tempesta quando è stato attaccato

next
Articolo Successivo

San Valentino, il matrimonio in Thailandia è sott’acqua: sposi e invitati con boccagli e bombole. Le immagini

next