Brividi di emozione al Mapei Stadium, quando sul maxi-schermo sono apparse le parole di Kobe Bryant, lette da uno speaker, sull’amore che nutriva per l’Italia e, in particolar modo, per Reggio Emilia, città in cui la leggenda Nba visse tra il 1989 e il 1991. Le due squadre in campo, Reggiana e Südtirol, hanno interrotto il gioco al 24esimo minuto (in riferimento al numero di maglia di Bryant dal 2007 in avanti). Sugli spalti, gli striscioni in onore del Mamba. Il sindaco di Reggio Emilia ha annunciato che verrà dedicata una piazza all’ex stella dei Los Angeles Lakers scomparsa due giorni fa in un incidente in elicottero insieme alla secondogenita e ad altre sette persone.

Video Twitter/Davide Cocchi

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kitikaka – Vieri intervista Lukaku, con ‘Don King Pardo’ padrone di casa. Bene, bravi, bis: ma ora Bobo tolga il blocco Twitter

next
Articolo Successivo

Gianna Bryant, la figlia di Kobe promessa del basket femminile morta nello schianto con papà. Che di lei diceva: “È la mia Mambacita”

next