AGAINandAGAINandAGAINand è la collettiva che apre la nuova stagione del museo bolognese; incentrata sul tema della ripetizione, emotiva, filosofica e sociale, accomuna il lavoro di artisti quali Ragnar Kjartansson, Susan Philipsz, Cally Spooner, Apichatpong Weerasethakul, Ed Atkins, Luca Francesconi e Apostolos Georgiou. Al primo piano del museo invece il nuovo progetto di allestimento della collezione permanente dal titolo “Figurabilità. Pittura a Roma negli anni sessanta”; una mostra che pone in relazione alcune rilevanti personalità artistiche di quel frangente temporale con l’attività artistica e politica di Renato Guttuso, rappresentato in questa occasione dal suo celebre capolavoro “i Funerali di Togliatti”. Il percorso espositivo si conclude con la personale “Ossi” di Claudia Losi, che esibisce un gruppo scultoreo di forme dalle sembianze di ossa di cetaceo, archetipi di una relazione difficile ma necessaria tra uomo e natura.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Parma, si indaga su un ‘cold case’ di 400 anni fa: l’autopsia sui resti del duca Alessandro Farnese potrebbe cambiare la storia

next
Articolo Successivo

Lo Scaffale dei Libri, la nostra rubrica settimanale: diamo i voti da Kyto Aya agli scrittori in fuga vero Canada, Messico, e… Berlino

next