Neve sulle montagne dell’Arabia Saudita e sulle gobbe dei dromedari. Ma anche a Medina, una delle città sante per la religione musulmana, e nel deserto dell’Afghanistan. È l’anomalo fenomeno che si è verificato negli ultimi giorni in una delle regioni più calde del pianeta. La caduta della neve non è un evento rarissimo, ma nemmeno usuale a quelle latitudini e soprattutto non sempre arriva fino a bassa quota. Le immagini, comunque, hanno fatto il giro del mondo, anche contrapposte a ciò che si sta verificando ad altre latitudini, con temperature sopra la media stagionale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, emergenza smog: superati i limiti in 8 centraline su 13. I medici avvertono: “A farne le spese soprattutto i bambini”

next
Articolo Successivo

Noi di Essere Animali abbiamo visto come allevano branzino e orata. E le condizioni sono terribili

next