Neve sulle montagne dell’Arabia Saudita e sulle gobbe dei dromedari. Ma anche a Medina, una delle città sante per la religione musulmana, e nel deserto dell’Afghanistan. È l’anomalo fenomeno che si è verificato negli ultimi giorni in una delle regioni più calde del pianeta. La caduta della neve non è un evento rarissimo, ma nemmeno usuale a quelle latitudini e soprattutto non sempre arriva fino a bassa quota. Le immagini, comunque, hanno fatto il giro del mondo, anche contrapposte a ciò che si sta verificando ad altre latitudini, con temperature sopra la media stagionale.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, emergenza smog: superati i limiti in 8 centraline su 13. I medici avvertono: “A farne le spese soprattutto i bambini”

next
Articolo Successivo

Noi di Essere Animali abbiamo visto come allevano branzino e orata. E le condizioni sono terribili

next