“Per me non c’è migliore esempio, per un giovane calabrese, del procuratore Nicola Gratteri“. Appena Marco Polimeni, presidente del Consiglio comunale di Catanzaro, pronuncia queste parole, il giornalista e conduttore di Non è l’Arena, su La7, Massimo Giletti si infuria: “Non è una frase che viene da lei. Ha guardato a destra della telecamera, qualcuno gliel’ha suggerita. Mi sono rotto le palle di questa politica, pulitevi la bocca prima di parlare di Gratteri. Non sono un coglione. Si vergogni e chieda scusa”.

Parte della puntata era dedicata ai finti rimborsi e alle commissioni inesistenti messe in piedi, secondo la Procura della Repubblica, da 29 consiglieri (su 32), finiti sotto indagine. Polimeni, che non è indagato, ha espresso fiducia negli organi inquirenti ma ha difeso i colleghi, accusando gli ospiti in studio e la trasmissione di voler screditare la Calabria. Quando ha citato Gratteri, Giletti ha perso le staffe. “Domani (oggi, ndr) la querelo” ha annunciato Polimeni. Dopo qualche minuto, i due si sono chiariti.

Video La7

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Papa Francesco, non c’è solo la fedele schiaffeggiata da Bergoglio: tutte le “vittime” a Propaganda Live

next
Articolo Successivo

Hoara Borselli: “Il sesso rafforza”. Giletti replica: “Perché guarda me e fa quel gesto?”. Poi la battuta: “Quando ci si trova a letto da soli…”

next