La parola chiave per tutta la macchina produttiva de “Il cantante mascherato”, in onda da venerdì 10 gennaio in prima serata su Rai Uno condotto da Milly Carlucci, è: mistero. Nessuno sa chi si cela dietro le otto maschere, indossate da celebrità dello showbiz italiano. Le maschere che saliranno sul palco per esibirsi sono: l’angelo, il barboncino, il coniglio, il mastino, il mostro, il pavone, il leone e l’unicorno. Otto personaggi famosi hanno scelto personalmente quale maschera indossare per le esibizioni. La reale identità dei concorrenti verrà svelata in diretta soltanto al momento della loro eliminazione. A giudicare le esibizioni cinque giurati: Patty Pravo, Ilenia Pastorelli, Flavio Insinna, Guillermo Mariotto e new entry a sorpresa Francesco Facchinetti. Chi verrà salvato ed eliminato dipenderà dal responso, non solo dei giurati, ma anche del televoto del pubblico e quello sui social. A curare le coreografie uno dei maestri di “Ballando con le stelle”, Raimondo Todaro.

In queste settimane sono state disseminati qua e là degli indizi riguardanti, i concorrenti misteriosi in gara. Gli indizi generali che riguardano tutte e otto le maschere sono: 46 partecipazioni al Festival di Sanremo, di cui cinque vittorie, 250 milioni di dischi venduti, oltre 70 programmi tv condotti, 25 film interpretati, concerti in oltre 30 Paesi nel mondo, 88 gli album pubblicati e infine milioni di ore televisive tra partecipazioni e conduzioni.

Invece andando nello specifico per ogni maschera, è stata svelata una definizione per ciascuna. L’angelo ha un’anima nera e problematica, è elegante ed enigmatico, con tanti segreti da svelare. Il barboncino proviene da una stirpe importante, è molto grazioso, ma ha grinta da vendere. Il coniglio è un tipo rock, tutti si innamoreranno di lui. Il leone è abituato a tenere la scena come un vero re e si espande sul palco. Il mastino è la maschera più caratteristica, un pizzaiolo simpatico napoletano. Il mostro non è un vero e proprio mostro perché sarà lui ad aver timore del pubblico: buffo, simpatico e amato dai bambini. Il pavone si divide tra due dilemmi: lo è o vuole diventarlo? Infine l’unicorno appare, scompare e si rivela solo a chi merita di vederlo.

Durante la diretta saranno dati altri indizi in modo da giocare con il pubblico a casa per riuscire ad indovinare qualche celebrità misteriosa. Milly Carlucci, durante la presentazione alla stampa dello show, ha ammesso che è problematico mantenere la segretezza dei personaggi, che circolano mascherati anche durante le prove. “Se consideriamo la produzione – afferma la Carlucci – sono pochissime le persone che conoscono il nome della persona che si cela sotto la maschera”. Tra le curiosità legate al programma, dietro le quinte c’è una stanza refrigerata che servirà ai concorrenti per prendere aria e asciugarsi dal sudore causati dalla maschera molto pesante. Il nuovo programma dovrà scontrarsi per tutto gennaio contro il “Grande Fratello Vip”, però Milly Carlucci fa spallucce: “Gli ascolti sono nella mani del dio degli ascolti. Noi puntiamo sul sorriso e sulla leggerezza. Poi questo è un prodotto che piace o non piace”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pokémon, vent’anni fa in Italia la prima puntata. Da allora Ash e Pikachu ci hanno acchiappato (tutti)

next
Articolo Successivo

Il cantante mascherato, ecco i vip che potrebbero nascondersi dietro le maschere

next