Una violenta mareggiata ha colpito la mattina del 23 dicembre la costa tirrenica del Vibonese, in Calabria, causando il cedimento della parte finale dell’antico e caratteristico Molo dalla Marina di Pizzo. La mareggiata dei giorni scorsi aveva già danneggiato il tratto conclusivo del pontile, ma le forti onde della notte hanno distrutto definitivamente uno dei simboli della città. L’area interessata dalle lesioni era stata già chiusa dall’amministrazione comunale con un’apposita ordinanza dopo l’ultimo nubifragio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

CasaPound, Corte dei Conti chiama in giudizio i funzionari pubblici che non hanno riscosso il canone della sede romana

next
Articolo Successivo

Cosenza, giudice preso a bastonate nel garage mentre rientrava a casa. In corso indagini per risalire al movente

next